giovedì 6 settembre 2012

Thierry Mugler Angel

Per la serie profumi portati dalle zie francesi (prima parte qui) eccomi a parlarvi di uno dei più famosi profumi di Thierry Mugler,"Angel".





Il tappino si chiude a calamita ed è perfettamente ermetico

In realtà quella che vedete in foto è la versione Limited Edition del vaporizzatore per borsetta che comprende il flaconcino da 7,5 ml e la ricarica da 35 ml. Ditemi se non è troppo carino l'imbutino per ricaricare *_* Sarò esagerata ma per una chimica come me una miniatura del genere è troppo bella sia da guardare che da usare.Sicuramente tra i profumi che mi sono stati regalati quest'anno Angel è il mio preferito (lo posso scrivere perchè tanto le mie zie non sanno del blog xD).Devo dire che essendo un'amante delle profumazioni fiorite una tonalità del genere non l'avrei acquistata coi miei soldi ma ho imparato ad apprezzarla sempre di più e questo mi è servito per conoscere meglio un campo,quello delle profumazioni speziate,che troppo spesso snobbo.Le note sono molto variegate e non facilmente distinguibili per questo ho fatto ua ricerca personale sul web che descrive nel dettaglio le note di testa,di cuore e di fondo:

Top notes are melon, coconut, mandarin orange, cassia, jasmine, bergamot and cotton candy; middle notes are honey, apricot, blackberry, plum, orchid, peach, jasmine, lily-of-the-valley, red berries and rose; base notes are tonka bean, amber, patchouli, musk, vanilla, dark chocolate and caramel."

Lo sto indossando tutti i giorni e lo porto sempre con me anche perchè mi sembra che abbia una durata scarsa sulla pelle.Se lo avete fatemi sapere se succede anche a voi.Avete mai provato qualcosa di questo marchio?

2 commenti:

  1. Prova Alien, e poi mi dici.. :)
    È molto più invernale di ANGEL ma è qualcosa di favoloso.. io ci farei il bagno :PP

    RispondiElimina
  2. Non l'ho mai annusato in profumeria devo assolutamente *_*

    RispondiElimina

thanks for your comments ♥

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Printfriendly

Cerca nel blog