martedì 28 aprile 2015

5 segreti dei Pro per truccare

Avete mai visto all’ opera dei make-up artists?


Vi sarete forse accorti cercando di riprodurre il loro lavoro su voi stessi o su qualcun altro che in realtà alcuni passaggi non vi sono chiari. O forse non li avete proprio visti. Si, perché l’arte di un truccatore professionale sta nell’essere eleganti , decisi e veloci nei movimenti.
Oggi ve ne svelo 5 che potranno esservi utili se vi state interfacciando a questa professione o interessanti se siete degli appassionati del settore.
·         Ogni volta che finite di stendere la matita o l’eyeliner ,alzate delicatamente il sopracciglio. Noterete che pensavate di averlo applicato a margine della rima infracigliare, eppure c’ è ancora tanto spazio bianco!!

·         Se scegliete ombretti scuri per la palpebra mobile dovete fare ancora più attenzione nello scuotere il pennello pregno di prodotto prima di applicarlo. Scuotendolo, infatti, eliminerete l’eccesso che facilmente sarebbe caduto sul contorno occhi sporcandolo inevitabilmente. Una tecnica utile è quella di appoggiare ,senza premere (e fra qualche riga capirete perché dico questo), della cipria in polvere libera sul contorno occhi prima di stendere l’ ombretto. Una volta finito, potrete spennellarlo verso l’esterno del viso. La cipria porterà via con sé l’eventuale ombretto caduto. Se premete troppo la cipria rischiate di fissarla e di ottenere quindi come risultato un antiestetico alone bianco e polveroso.

·         Un altro aspetto molto importante e difficile per un truccatore è disegnare con simmetria su un volto. I volti umani per loro natura non sono perfettamente simmetrici e ripetere le stesse operazioni sul profilo destro e a sul profilo sinistro non garantisce lo stesso risultato. Ecco perché un truccatore ha sempre bisogno di uno specchio frontale alla persona e gli fa riferimento ogni volta che apporta una modifica di make-up. Sarà il riflesso nello specchio ad indicare la giusta proporzioni di luci, ombre e linee.

·         La resa del mascara è super potenziata dal fatto che almeno nella prima passata vi fanno tenere gli occhi chiusi. Tenendo gli occhi chiusi le ciglia opporranno maggiore resistenza allo scovolino che riuscirà quindi a fare meglio il suo lavoro. Un po’ come quando fate il brushing e il parrucchiere vi dice di tenere la testa dritta e non assecondare il verso della spazzola. Alla seconda passata, che le ciglia siano tirate verso l’alto con la punta dello scovolino o con movimenti a zig zag l’importante è guardare verso la punta del naso. Solo così si riusciranno a pettinare anche le ciglia piccolissime dell’ angolo interno dell’ occhio.

·         Il rossetto deve essere applicato in meno tempo possibile. L’imbarazzo, di una persona che viene truccata, nel dover stare tanto tempo con la bocca aperta o peggio ancora con la bocca troppo aperta è indescrivibile. In fondo non siamo mica dal dentista! :D
ça va sans dire che l’applicazione della matita contorno labbra va fatta a labbra chiuse.
Prima di applicare la matita in combo con il colore del rossetto, facilita il compito la stesura di una matita color carne multiuso illuminante magari sbordando anche di poco il contorno labbra naturale per volumizzare labbra piccole.

Spero vi siano stati utili, a prestissimo con nuove chicche. 

2 commenti:

  1. Consigli utilissimi! Passa da me se ti va :) ❤️

    RispondiElimina
  2. Alcuni di questi consigli li conoscevo già, ammetto però di non aver mai pensato all'imbarazzo provocato dal metterci troppo tempo con il rossetto! :)

    RispondiElimina

thanks for your comments ♥

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Printfriendly

Cerca nel blog